Iva 22% edilizia: conseguenze - TEP Taglio e Perforazione Cemento Armato
 

Iva 22% edilizia: conseguenze per il settore
Iva 22% edilizia,  aumento per materie prime - Taglio e perforazione cemento armato

Vai all'homepage del sito di TEP - Taglio Perforazione cemento armato
 
   
       
    News  
       
  News sulla demolizione controllata News sulla demolizione controllata  
   
 
 
  Notizie, eventi e appuntamenti Notizie, eventi e appuntamenti  
   
 
 
  Notizie dal mondo TEP a Brescia Notizie dal mondo TEP a Brescia  
   
 
 
       
richiedi un preventivo gratuito!


     
   
     
 

Iva 22%: edilizia, conseguenze

Aumentano materie prime, ma non le operazioni con iva edilizia agevolata


L’Ance, Associazione nazionale costruttori edili, ha spiegato i cambiamenti dell’Iva al 22% sull’edilizia.

Prestazioni con Iva al 22% per l'edilizia

L’Iva al 22%, per l’edilizia, sarà applicata per l’acquisto di:

  • materie prime e semilavorati: Iva al 22% per tutto ciò che non rientra nella categoria dei beni finiti, come prodotti dell’industria lapidea, materiali come polistirolo, laterizi, prodotti in gesso e cemento, materiali per pavimentazione etc.
  • Immobili strumentali: Iva al 22% per fabbricati classificati nella categoria A10 e nei gruppi catastali B,C,D,E
  • Immobili di lusso: Iva al 22% per abitazioni sopra i 160 mq o forniti di materiali di pregio
  • Aree edificabili
  • Servizi: Iva al 22% per servizi come la costruzione e la affitto di immobili strumentali, la manutenzione ordinaria e straordinaria di immobili non ad uso abitativo

Prestazioni escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia:

  • Vendite di immobili a prevalente destinazione abitativa da parte dell’impresa costruttrice: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Vendite di immobili da parte delle imprese che hanno effettuato interventi di restauro o ristrutturazione: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Forniture di beni finiti: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Opere di urbanizzazione primaria e secondaria: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Costruzione di abitazioni: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Interventi di manutenzione primaria: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Restauro conservativo: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 10%
  • Costruzione e vendita di immobili residenziali destinati a prima casa: escluse dall’Iva al 22% per l’edilizia, l’Iva resta al 4%
 
     
 
Scarica la brochure
Scarica la nostra Brochure
 
scopri i nostri cantieri...


 
  Home
|
Azienda
|
Demolizioni controllate
|
Demolizioni speciali
|
Consolidamenti strutturali
|
Tecnologie
|
Cantieri
|
Contatti
|
FAQ
|
News
|
Site map
 
TEP Abruzzo | TEP Emilia Romagna | TEP Lazio | TEP Liguria
TEP Lombardia | TEP Piemonte | TEP Toscana | TEP Trentino Alto Adige | TEP Veneto | TEP Italia
 
   
  I contenuti e le immagini presenti in questo sito sono coperti da copyright. È vietata la riproduzione non autorizzata, completa o parziale.